post-title Pokemon Go mania: fattori di successo e allarmihttps://sentierodellasalute.com/wp-content/uploads/pokemon-go.jpg 2016-07-21 12:20:02 yes noInserito da

Pokemon Go mania: fattori di successo e allarmi

Gotta catch’em all! E’ Pokemon Go mania da circa due settimane, da quando è uscito il videogioco Pokemon Go sugli store per smartphone. I download hanno superato ogni record nel settore videogiochi, superando i 35 milioni, facendo aumentare anche i movimenti azionari nipponici in borsa. Come si spiegano questi comportamenti? Il successo di questo videogioco […]

Print Friendly, PDF & Email
Inserito da

Gotta catch’em all! E’ Pokemon Go mania da circa due settimane, da quando è uscito il videogioco Pokemon Go sugli store per smartphone. I download hanno superato ogni record nel settore videogiochi, superando i 35 milioni, facendo aumentare anche i movimenti azionari nipponici in borsa.

Come si spiegano questi comportamenti?

Il successo di questo videogioco può essere attribuito ad una serie di fattori, analizziamone alcuni:

  1. In quanto videogioco rientra nella concezione di gioco, di cui l’essere umano non può fare a meno. Non solo da bambini, ma anche da adulti si ha la necessità di mantenere attiva la componente ludica che, come spiegato anche nell’articolo Cosa portare in vacanza? La testa prima di tutto, stimola la creatività, l’apprendimento, e un maggior benessere poiché nel gioco vengono stimolati emozioni e pensieri positivi.

Ma perché proprio questo e non un altro gioco? Cosa ha di speciale che altri giochi non hanno?

     2. È un gioco che pone le sue radici negli anni Novanta, quando i cartoni animati prima, e i videogiochi per Game Boy dopo, hanno tenuto i ragazzini attaccati agli schermi poiché attratti da un mondo possibile in cui poter sperimentare l’immaginario del viaggio, della scoperta, dell’avventura, dell’amicizia e delle nuove conoscenze, della crescita e della sfida. Un mondo che intratteneva così tanto proprio perché rispecchiava le tappe della vita e della storia dell’uomo, le esperienze fondamentali che ognuno di noi fa nel corso della propria esistenza.

È grazie al lancio di questo nuovo videogioco che riaffiorano, spesso con piacere e con un po’ di nostalgia, in chi ha vissuto questo periodo, i ricordi d’infanzia che ci reintroducono immediatamente in quel mondo fantastico, quel mondo che ha regalato a tanti delle belle emozioni. Poter rivivere tutto ciò sembra essere un fattore molto rilevante rispetto al successo riscosso dal videogioco in così poco tempo.

La novità rispetto agli anni Novanta che rende tutto molto più accattivante è il poter essere noi stessi attori e protagonisti del gioco.

     3. La realtà aumentata ha questo effetto, rende il mondo virtuale immersivo. Cosa vuol dire? Significa che sovrapponendo mondo reale e mondo virtuale, quella che viene percepita è la capacità di poter agire modificando l’ambiente circostante. Ci si riscopre agenti, agenti di cambiamento in sé, negli altri e nel mondo esterno. L’agentività percepita permette di aumentare il senso di autoefficacia personale (a proposito, puoi leggere anche L’autoefficacia percepita) in quanto l’ambiente ci restituisce feedback, positivi o negativi, della nostra azione sul mondo. Tutto ciò non fa altro che aumentare il coinvolgimento personale.

E’ facile capire come ciascuno di noi provi maggiore piacere in un’attività in cui si riscopre capace, piuttosto che in un’altra in cui le proprie abilità non sono sufficienti. Grazie a questa concatenazione di effetti, ciascuno di noi può sperimentare un maggior senso di presenza nel gioco, ovvero sentire di poter agire, sentire di avere il controllo, sapere che i cambiamenti esterni derivano dalle azioni personali, sentirsi totalmente immersi nella realtà in cui si agisce.

     4. A queste condizioni, è facile sperimentale l’esperienza di flow, ovvero quello stato di completo coinvolgimento nell’attività svolta che produce benessere. Bisogna fare due osservazioni a questo proposito, la prima di carattere positivo è che, come si può leggere negli articoli Flow experience: la strada dell’armonia e Personalità autoteliche e flow experience, quando la percezione della sfida è ad un livello equilibrato rispetto alla percezione delle proprie abilità per affrontarla allora l’esperienza di flow porta a notevoli aumenti di capacità e di benessere personale.

Il videogioco preso in esame, risponde bene alla richiesta di equilibrio tra sfide e abilità. Infatti, nel corso del gioco, ci si può fissare diversi obiettivi e di livello crescente che possono stimolare la motivazione a giocare.

D’altra parte, però, bisogna sottolineare che quando si sperimentano esperienze di flow rispetto ad una attività, successivamente si è portati a ricercare proprio quelle attività per rivivere esperienze di flow, così come accade per tutti i comportamenti adattivi che vengono reiterati. Qual è la sfaccettatura preoccupante di questo fatto, che sta impegnando i giornalisti a diffondere notizie di incidenti da tutto il mondo? Il videogioco cattura lo sguardo sul proprio smartphone, dove sono dirette la maggior parte delle attenzioni durante il gioco, intervallate dallo sguardo androidpit-smartphone-lamppost-x3-w782all’ambiente esterno per confermare effettivamente la posizione dei pokemon, dei pokestop o delle palestre.

Le attenzioni sullo schermo sono talmente alte che la visione periferica diminuisce del 10 %, non cogliendo più quegli stimoli che possono fungere anche da campanelli d’allarme per possibili rischi e pericoli. Si nota infatti come le notizie di incidenti da Pokemon Go stiano dilagando sul web.

Uno studio condotto da Found! ha messo in luce un fenomeno importante, lo smartphone walking, ovvero quel comportamento, ormai appartenente ai più, di camminare per strada con gli occhi fissi sul proprio smartphone mentre si è impegnati ad inviare messaggi o a postare sui social o, appunto, a catturare Pokemon. In ottica di salute e di sicurezza è preoccupante sapere che 6 italiani su 10 sono coinvolti e che sono in maggioranza gli uomini rispetto alle donne, tra cui giovani ma anche adulti. Tra le città italiane, Milano e Roma sono le maggiori colpite da questo fenomeno.Cellphone-Lane-1 Per far fronte a questo pericolo negli Stati Uniti ed in Cina hanno realizzato corsie di marciapiedi dedicate a chi sta camminando guardando il proprio smartphone.

E’ necessario raccomandare di essere responsabili nell’uso del proprio telefonino quando è possibile mettere in pericolo non solo se stessi ma anche gli altri.

  1. Altro fattore di successo del videogioco, amato da milioni di persone, è la scoperta. È un gioco che mette in movimento, che spinge alla ricerca e che, inevitabilmente, conduce a scoprire nuovi luoghi e non solo. Infatti, è facile riconoscere altri giocatori di Pokemon Go per strada, con i quali poter scambiare una chiacchiera, costruire un’amicizia o, chissà, qualcosa di più.

Anche  persone molto pigre che stentano a spostarsi da casa, con questo gioco sono stimolate e a muoversi, camminare, passeggiare. Gli effetti di questo non possono che essere altamente salutari.

  1. E’ un gioco che permette di relazionarsi con altri giocatori anche attraverso i social media, organizzando incontri, formando team e creando una rete. Può essere il mezzo per conoscere persone con la propria stessa passione.

E’ presto per dirlo, ma è possibile che questo gioco possa modificare le abitudini e i comportamenti di molte persone. Abbiamo analizzato alcuni dei fattori che hanno fatto presa sui giocatori e, facendo dilagare la mania anche tra la popolazione che in passato non si è definita videogiocatrice, ha già coinvolto una porzione molto elevata di persone. Mettere in luce i meccanismi che si attivano nella nostra mente quando ci troviamo davanti ad un esperienza simile, ci auguriamo possa renderci tutti molto più consapevoli e responsabili dei nostri comportamenti.

Print Friendly, PDF & Email

Latest News on Your Doctor's Blog

Sto caricando…