post-title Minestra di asparagi, fave e daikon https://sentierodellasalute.com/wp-content/uploads/minestra-piatto-e1432814196773.png 2015-06-05 11:00:09 yes no Inserito da

Minestra di asparagi, fave e daikon

Le minestre di verdura sono una soluzione ideale per una cena leggera e gustosa anche in questa stagione dell’anno. Sono semplici da preparare, personalizzabili, e si possono mangiare in abbondanza. Ho scelto di usare dei prodotti di stagione biologici. Il mio suggerimento è quello di cucinare massimo tre tipi di verdure diverse, accompagnate a proprio […]

Print Friendly, PDF & Email
Inserito da

Le minestre di verdura sono una soluzione ideale per una cena leggera e gustosa anche in questa stagione dell’anno. Sono semplici da preparare, personalizzabili, e si possono mangiare in abbondanza.

Ho scelto di usare dei prodotti di stagione biologici. Il mio suggerimento è quello di cucinare massimo tre tipi di verdure diverse, accompagnate a proprio piacimento da un cereale a basso Indice Glicemico come la quinoa o l’amaranto (IG= 35).

La ricetta che vi propongo, una minestra a base di asparagi, fave e daikon, può essere modificata a seconda delle proprie esigenze. Questa è la versione più semplice e veloce che ci sia.

INGREDIENTI:

  • 1 kg di asparagiFullSizeRender
  • 1/2 kg di baccelli di fave
  • 1 daikon
  • 3 cucchiai di olio
  • sale q.b.
  • pepe nero
  • acqua
  • due manciate di amaranto o quinoa

 

 

PREPARAZIONE:

  1. Tagliate gli asparagi e il daikon a fettine secondo il vostro gradimento.
  2. Sgusciate le fave.
  3. Passate tutto in padella in un po’ di olio. Potete anche insaporire con della cipolla o altri profumi. Se disponete di ghee IMG_3728(burro chiarificato) potete servirvene senza problemi.
  4. Aggiungete due manciate di quinoa o amaranto (fate attenzione: l’amaranto spesso richiede di essere messo in ammollo prima dell’uso)
  5. Mettete l’acqua e il sale a seconda dei vostri gusti. Per insaporire potete aggiungere un po’ di pepe nero
  6. Una volta che l’acqua ha raggiunto l’ebollizione fate cuocere per 15- 20 minuti.
  7. Lasciate raffreddare per un quarto d’ora.
  8. Servitela tiepida.

Una cena di questo tipo possiede grandi capacità ristorative, se servita a tiepida è appagante anche nella stagione calda, rimane leggera, mantiene un Indice Glicemico basso e segue anche i principi dell’Ayurveda.

Si possono cambiare le verdure: l’importante è evitare le patate e le carote cotte per il loro alto indice glicemico.

 

Print Friendly, PDF & Email

Latest News on Your Doctor's Blog

Sto caricando…